Autori > Ida Zilio-Grandi

Ida Zilio-Grandi

Ida Zilio-Grandi insegna Islamistica, Lingua araba e Relazioni e politiche internazionali presso l’Università di Ca’ Foscari di Venezia. È autrice tra l’altro di Il Corano e il male, Einaudi, Torino 2002; Una corrispondenza islamo-cristiana sull’origine divina dell’Islam (testo arabo a cura di S. Khalil Samir), Patrimonio Culturale Arabo Cristiano (PCAC) 8, Silvio Zamorani editore, Torino 2004; Le opere di controversia islamo-cristiana nella formazione di una letteratura filosofica araba e Temi e figure dell’apologia musulmana (‘ilm al-kalâm) in relazione al sorgere e allo sviluppo della “falsafa”, in C. D’Ancona, Storia della filosofia nell’Islam medievale (a cura di), Einaudi, Torino 2005. Ha curato per Mondadori il Dizionario del Corano (2007).
Già consulente dell’editore Marsilio per la collana di letteratura araba Le sabbie (1999-2001), svolge regolare attività di consulenza per le opere arabo-islamiche di Einaudi. Dal 2015 è membro del "Comitato per l'Islam italiano", Ministero dell'Interno, Roma.
Partecipa al progetto di Oasis "Non un'epoca di cambiamento, ma un cambiamento d'epoca".

7 articoli correlati

La compatibilità tra Islam ed Europa

A partire dal Corano è possibile mostrare come uno stesso ideale etico possa appartenere sia alla tradizione occidentale sia a quella islamica

12/08/2016 | Religioni e spazio pubblico

«Dio non è grato a chi non è grato agli altri»

Nonostante l’enfasi spesso posta nel presentare come dominante nell’Islam la questione dell’adempimento pratico della legge, secondo la tradizione musulmana nessuna obbedienza ai precetti religiosi vale se è priva di un proposito leale e di una salda moralità

25/06/2014 | I popoli dell'Islam

Ida Zilio-Grandi, Il viaggio notturno e l’ascensione del Profeta

Il viaggio notturno e l’ascensione del Profeta, a cura di Ida Zilio-Grandi, prefazione di Cesare Segre, postfazione di Maria Piccoli, Einaudi, Torino 2010.  

14/06/2010 | Consigli di lettura

Percorsi del femminile nella tradizione musulmana

Secondo la sura delle Donne Dio creò gli esseri umani a partire da una sola persona o anima e il termine usato per definirla evoca ambedue i generi. Tra i 99 nomi divini spiccano “il Clemente” e “il Compassionevole” che etimologicamente rimandano al ventre materno.

01/06/2010 | I popoli dell'Islam

Fede e libertà. Il conflitto delle interpretazioni

La seconda sura coranica, detta "della Vacca", contiene il precetto "nessuna costrizione nella Fede" (lâ ikrâh fî al-dîn) [Corano 2,256], citato da Benedetto XVI, nella Lectio magistralisdi Regensburg (12 settembre 2006). Tale precetto è stato ripreso da una succe...

01/05/2008 | Libertà religiosa

Come suona ‘ama il prossimo’ per un musulmano

Una parola tra noi e voi è il titolo della lunga, dotta e bella lettera che 138 personalità dell’islam sunnita e sciita hanno recentemente inviato ai maggiori esponenti delle chiese cristiane (cfr. newsletter 6) I temi notevoli in questa lettera, continuamente osservati e proposti al lettore sia sul...

02/12/2007 | Dialogo interreligioso

Quelle dispute medievali a colpi di Aristotele

In tutte le aree di interazione tra cultura arabo-musulmana e cultura arabo-cristiana le discussioni e le controversie intellettuali e dottrinali furono profondissime e aspre. Con due caratteristiche: la lingua araba e la fondazione razionale.

01/03/2007 | Dialogo interreligioso

©2016 Fondazione Internazionale Oasis C.F. 94068840274 - email: oasis@fondazioneoasis.org - Privacy Policy - Credits