Autori > Leïla Babès

Leïla Babès

Professoressa di Sociologia delle religioni all’Università cattolica di Lille, è dottore in Scienze politiche. Le sue ricerche vertono sulla religione e la devozione femminile, l’Islam e la secolarizzazione in Francia, i diritti dell’Uomo e le donne, il potere politico e la violenza. Quest’ultimo tema è oggetto del volume L’utopie de l’Islam. La religion contre l’État (2011). Proseguendo la ricerca sul filone teologico-politico e la questione della salvezza, Babès sta attualmente lavorando sullo statuto di Gesù nell’Islam.

1 articolo correlato

Il paradosso dell’Islam politico

Dai testi fondativi islamici emerge l’esigenza di instaurare un ordine divino, ma nessun uomo può rivendicare l’autorità per farlo: il governo infatti appartiene soltanto a Dio. In questo senso la nozione stessa di Stato islamico, che pure vorrebbe estirpare l’idolatria e far regnare la legge divina, è blasfema, perché implica l’esistenza di uomini che si sostituiscono a Dio nel suo giudizio: un’ideologia che, teorizzata da pensatori pakistani ed egiziani, ha ispirato numerosi movimenti estremisti

21/06/2016 | Religioni e spazio pubblico

©2016 Fondazione Internazionale Oasis C.F. 94068840274 - email: oasis@fondazioneoasis.org - Privacy Policy - Credits