Autori > Martino Diez

Martino Diez

Martino Diez è direttore scientifico della Fondazione Internazionale Oasis dal gennaio 2009. Laureato in Lingue e Civiltà Orientali, ha conseguito nel 2007 il dottorato di Ricerca in Studi Orientali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi dal titolo La rappresentazione del potere nell'Islam medievale. Il caso delle Sayfiyyāt di Abū ’ṭ-Ṭayyib al-Mutanabbī. Dal 2008 è docente a contratto di lingua araba presso l'Università Cattolica di Milano.

Tra le sue pubblicazioni: Introduzione alla lingua araba. Origini, storia e attualità, Vita e Pensiero, Milano 2012, Abû l-‘Alâ’ al-Ma‘arrî, L'epistola del perdono. Il viaggio nell'Aldilà, Einaudi, Torino 2011, Abû t-Tayyib al-Mutanabbî, L'emiro e il suo profeta. Odi in onore di Sayf ad-Dawla al-Hamdani, Ariele, Milano 2009 e Georges Anawati, L'ultimo dialogo. La mia vita incontro all'Islam, Marcianum Press, Venezia 2010.

Dirige la collana elettronica Meticciati (Marsilio), per cui ha curato, insieme ad Andrea Plebani, il volume La galassia fondamentalista tra jihad armato e partecipazione politica (Venezia 2015).

Ha inoltre collaborato alla revisione della traduzione araba delle catechesi di Benedetto XVI su San Paolo (Bûlus ar-Rasûl, al-Maktaba al-Bûlusiyya / Marcianum Press, Jounieh - Venezia 2010) e sulla preghiera (Rabbi, ‘allim-nâ an-nusallî, al-Maktaba al-Bûlusiyya / Marcianum Press, Jounieh - Venezia 2012). Lavora in Oasis dal 2004.

133 articoli correlati

L’ospitalità, pilastro dell’etica araba e islamica

[L'articolo è contenuto in Oasis n. 24. Per leggere interamente i contenuti acquista una copia o abbonati]. Figura leggendaria di poeta-cavaliere di poco anteriore all’Islam, Hātim al-Tā’ī è proverbiale modello di generosità ospitale, non solo nella letteratura araba, ma in tutto il mondo islamico. Tra le moltissime...

22/11/2016 | Classici arabo-islamici

Dentro la psiche del super-musulmano

Fethi Benslama, Un furieux désir de sacrifice. Le surmusulman, Seuil, Paris 2016

22/11/2016 | Consigli di lettura

Il Corano e il rispetto dei luoghi sacri

Il brutale attacco a Rouen rivendicato dallo Stato Islamico si colloca chiaramente al di fuori dei limiti che la Legge islamica pone per l'utilizzo della violenza

27/07/2016 | Religioni e spazio pubblico

Dopo Nizza, il coraggio di prendere posizione

Il tempo del grigio è finito. Restano solo bianco e nero, pro e contro la violenza

21/07/2016 | Jihadismo e violenza

La resistenza del Cristianesimo nelle sue terre d’origine

Chrétiens d’Oriente. Résister sur notre terre

14/07/2016 | Consigli di lettura

Nel cuore del sunnismo: il primo interprete è il Profeta, poi i suoi Compagni

Introduzione alla sezione Classici, Esegesi classica, di Oasis n. 23

21/06/2016 | Classici arabo-islamici

Quando i credenti divennero musulmani

Muhammad and the Believers. At the Origins of Islam*

21/06/2016 | Consigli di lettura

Il genocidio armeno, una memoria rimossa ma risorgente

Consigli di lettura Hamit Bozarlsan, Vincent Duclert, Raymond H. Kévorkian, Comprendre le génocide des arméniens. 1915 à nos jours, Tallandier, Paris 2015

25/03/2016 | Consigli di lettura

Libia, il rischio di un intervento militare nel vuoto politico

Manca ancora un governo centrale, cresce il malcontento della popolazione intrappolata tra la minaccia jihadista e le lotte di potere interne

26/02/2016 | Jihadismo e violenza

Dai fallimenti del “secolo lungo dell’Islam” può nascere ancora qualcosa di nuovo

Islamismo e democrazia

26/02/2016 | Consigli di lettura

La lezione di Parigi

Condannare le violenze significa anche rifiutare quell’ideologia che ha alimentato per decenni il terrorismo con la complicità di governi musulmani e non musulmani

18/11/2015 | Jihadismo e violenza

Pensare (e dialogare) provando a usare le categorie dell'altro

Un visir curioso che si diletta di teologia, un dotto vescovo dalla doppia cultura, siriaca e araba, e tanto tempo per discutere insieme, nell’Alta Mesopotamia di 1000 anni fa. Nasce da questa rara congiunzione una delle più affascinanti opere della letteratura arabo-cristiana, il Libro dei dialoghi di Elia di Nisibi. ...

05/11/2015 | Dialogo interreligioso

Cristiani orientali: testimoni di fede, creatori di cultura

Questo numero di Oasis è dedicato ai cristiani d’Oriente, a quello che essi hanno significato e significano per la Chiesa e per il mondo. Per la Chiesa, perché, come ricorda il Cardinal Scola nel suo articolo introduttivo, la testimonianza che rendono oggi, non di rado fino al martirio, rappresenta una provocazione per...

05/11/2015 | Cristiani nel mondo musulmano

L'esplosione della violenza in Siria e Iraq ha radici in una crisi di senso

Pubblichiamo di seguito le conclusioni di Martino Diez al volume La galassia fondamentalista tra jihad armato e partecipazione politica, realizzato nell'ambito del progetto Conoscere il meticciato, governare il cambiamento

19/10/2015 | Meticciato di civiltà

Il secolo lungo dell’Islam

L'Islam al crocevia: tradizione, riforma, jihad: l'editoriale del direttore di Oasis Martino Diez

12/06/2015 | Religioni e spazio pubblico

La chimera di uno Stato per il Corano

Wael B. Hallaq, The Impossible State. Islam, Politics, and Modernity’s Moral Predicament, Columbia University Press, New York 2013

12/06/2015 | Consigli di lettura

Perché la rivista di ISIS si chiama Dabiq

Le tradizioni islamiche sono centinaia di migliaia, ma una di esse ha acquisito di recente una grande notorietà per opera di Isis: è quella che situa la battaglia finale tra forze del bene e del male nella cittadina siriana di Dabiq. Che cosa dice questo hadîth, qual è il suo contesto e perché Isis ha deciso di recuperarlo per sé?

30/04/2015 | Articoli

Una svolta per l’Islam dal recupero del senso della storia

In un recente discorso alla Mecca, lo Shaykh al-Azhar ha riaperto il dibattito all’interno del mondo musulmano a proposito del takfîr, la dichiarazione di miscredenza. Per risolvere il problema, occorre però una riorganizzazione radicale del sistema educativo (non solo quello religioso) e, a livello più profondo, un recupero del valore del senso della storia.

12/03/2015 | Religioni e spazio pubblico

Oltre la cartolina. Ritratto di una città ferita

Sarajevo è la città dove per secoli hanno convissuto musulmani, cristiani di diverse confessioni ed ebrei. I segni di questa convivenza rimangono visibili sia nell’architettura che nel tessuto sociale della città. Ma oltre che dalle cicatrici della guerra, essa rischia oggi di essere compromessa da una difficile situazione politica ed economica.

04/02/2015 | I popoli dell'Islam

Tre direzioni per indagare il Corano

Mehdi Azaiez (a cura di) in collaborazione con Sabrina Mervin, Le Coran. Nouvelles approches, CNRS Éditions, Paris 2013

29/01/2015 | Consigli di lettura

Il jihad spiegato dai musulmani

È impossibile definire in modo univoco il jihad perché i musulmani ne hanno elaborato nel corso della storia numerose concezioni. Ma sarebbe sbagliato rinunciare a priori a una lettura unitaria di questo fenomeno, ampiamente discusso dalle fonti e che gode oggi di rinnovata attualità. Un breve viaggio attraverso i grandi testi medievali.

28/01/2015 | Classici arabo-islamici

Una tentazione e un’ipotesi

Questo articolo è un'anticipazione del numero 20 di Oasis. La rivista è disponibile in pdf, su iTunes, su Amazon, su Ibs, sul sito di Marcianum Press.

28/01/2015 | Religioni e spazio pubblico

Il Medio Oriente e la prima guerra mondiale

Lectio magistralis di Eugene Rogan a Venezia in occasione della dodicesima conferenza di SeSaMO

27/01/2015 | Religioni e spazio pubblico

Il bivio decisivo

Le recenti stragi compiute dai jihadisti a Parigi e in Nigeria confermano che l’Islam contemporaneo vive un problema con la violenza. Di fronte a questa sfida epocale si sta già producendo una polarizzazione interna al mondo musulmano, nella quale ha un suo peso anche il confronto con il Cristianesimo.

09/01/2015 | Religioni e spazio pubblico

La chimera dello Stato islamico

La condanna dell’Is da parte della variegata galassia dell'Islam politico potrebbe essere l’occasione di una messa in discussione dell’ideale stesso di Stato islamico, dolorosa ma necessaria per quei pensatori che perseguono la modernità diversa dell’Islam.

10/11/2014 | Rivoluzioni arabe
1 2 3 4 5 6

©2016 Fondazione Internazionale Oasis C.F. 94068840274 - email: oasis@fondazioneoasis.org - Privacy Policy - Credits