/application/files/8815/0876/9790/oasis_5c4ee324b3110ba5916803615c1243c8.jpg
close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
donazioni
Rassegna stampa

Cisgiordania, rogo doloso: ucciso bebè

Situazione esplosiva in Cisgiordania dopo che la scorsa notte un bebè palestinese di 18 mesi è morto nell'incendio doloso della sua abitazione. Sulle pareti della casa ignoti hanno scritto, in ebraico: 'Vendettà e 'Viva il Messià. Il premier israeliano Benjamin ha condannato il fatto comee "un atto di terrorismo sotto ogni aspetto". Un portavoce militare ha assicurato che l'esercito sta dando la caccia "ai terroristi".

L'attacco è avvenuto nel villaggio di Duma (Nablus), nella abitazione della famiglia Dawabsheh. Fonti locali affermano di aver visto alcune sagome (forse coloni ebrei) mentre lanciavano bottiglie incendiarie in quella casa e in una palazzina vicina, fortunatamente vuota. I Dawabsheh hanno cercato di lanciarsi fuori dalla casa in fiamme, ma il piccolo Ali è morto nell'incendio, mentre i genitori e un fratello sono rimasti gravemente ustionati.

L'episodio anticipa di alcune ore la 'Giornata di collerà proclamata da Hamas, in Cisgiordania e a Gerusalemme, in seguito agli incidenti verificatisi domenica nella Moschea al-Aqsa.

La radio militare aggiorna che l'esercito israeliano ha elevato lo stato di allerta in Cisgiordania - in seguito a quello che viene definito "l'incidente più grave negli ultimi anni" - e organizza rinforzi nel caso si sviluppassero disordini. Responsabili militari, ha aggiunto l'emittente, sono inoltre in contatto con i servizi di sicurezza palestinesi per impedire che la situazione esca di controllo.

L'Organizzazione per la liberazione della Palestina ha dichiarato di ritenere il governo israeliano "pienamente responsabile" della morte del bambino palestinese.

Avvenire

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l’utilizzo dei miei dati dopo aver letto e accettato le condizioni di utilizzo del servizio ai sensi della D.LGS. 196/2003

For insights and analysis subscribe to our biannual journal