/application/files/9315/0876/9869/oasis_15a8f2ed9b1ce60eaaeac38e7f113e65.jpg
close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
donazioni
Rassegna stampa

Iran, Obama: "Assumere misure necessarie per la rimozione delle sanzioni sul nucleare"

Il presidente Usa dà le prime direttive alle agenzie federali per onorare l'accordo siglato in luglio. L'ordine sarà effettivo solo dopo la conferma che Teheran abbia rispettato le misure previste. L'Ue: "Tappa importante"

Il presidente americano, Barack Obama, ordina alle agenzie federali di fare i primi passi per la rimozione delle sanzioni contro l'Iran nell'ambito dell'accordo sul nucleare. Obama chiede di "assumere tutte le misure necessarie per l'attuazione degli impegni americani in rispetto alle sanzioni" contro l'Iran.

Il memorandum, divulgato dalla Casa Bianca e inviato a tre ministri (segretario di Stato, Tesoro, Commercio e Energia) chiede di preparare il terreno per la revoca delle sanzioni, ma non prima di aver verificato che Teheran stia rispettando l'accordo, precisa il presidente. L'ordine, si legge, sarà effettivo dopo la "conferma" da parte del segretario di Stato John Kerry, che l'Iran "ha rispettato le misure contenute nell'accordo", firmato a Vienna il 14 luglio da Teheran e le potenze occidentali.

La giornata di domenica, definita "giorno dell'adozione", conclude i 90 giorni dall'adozione da parte del Consiglio di sicurezza dell'Onu della risoluzione che sancisce l'accordo diplomatico. Le sanzioni economiche e commerciali contro l'Iran saranno sollevate, da parte dell'Onu, degli Usa e dell'Ue.

Oggi l'Iran ha notificato all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) che applicherà il protocollo addizionale al trattato di non proliferazione nucleare, una tappa dell'implementazione dell'accordo storico firmato in luglio e che consente controlli rafforzati da parte dell'Aiea per garantire il carattere pacifico del nucleare iraniano e monitorare il programma di ricerca e sviluppo del settore.

"Una pietra miliare per prevenire che l'Iran ottenga le armi atomiche": con "l'attuazione" dell'accordo sul nucleare "ci saranno straordinari benefici per la nostra sicurezza nazionale e la pace e la sicurezza del mondo" afferma Obama, "l'intesa rappresenta un importante passo avanti. Insieme con i nostri partner, lavoreremo alla piena attuazione del piano".

L'Unione europea da parte sua ha già adottato il quadro legislativo per la revoca di tutte le sanzioni contro l'Iran. Lo ha annunciato il capo della diplomazia europea Federica Mogherini. Resta la condizione, anche per l'Ue, che Teheran adempia ai suoi obblighi. "L'Ue - si legge in un comunicato congiunto di Mogherini e del ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif - ha adottato oggi il quadro legislativo per la revoca di tutto le sanzioni economiche e finanziarie legate al dossier nucleare". Si tratta, si legge ancora "di una tappa importante che ci porta un passo più vicini all'inizio dell'applicazione del Piano di azione congiunto integrale (Jcpoa) per il quale siamo fermamente impegnati".

La Repubblica

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l’utilizzo dei miei dati dopo aver letto e accettato le condizioni di utilizzo del servizio ai sensi della D.LGS. 196/2003

For insights and analysis subscribe to our biannual journal