/application/files/5715/1255/5805/rassegnastampa.jpg
close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Rassegna stampa

Trump sposta l’ambasciata americana a Gerusalemme. Oggi l’annuncio

[Shutterstock.com]

Trump sposta l’ambasciata americana a Gerusalemme. Oggi l’annuncio

Dalla stampa italiana

 

Lunedì i ribelli yemeniti Houthi hanno ucciso l’ex presidente Ali Abdullah Saleh – fino a poche ore prima loro alleato – segnando un episodio destinato a cambiare le dinamiche della guerra civile. Ecco che cosa sta facendo l’Iran in Yemen e Siria (Formiche.net).

 

Yemen. Diecimila vittime, milioni di persone minacciate dalla fame e dal colera, bombardamenti quotidiani. Quella che l’Onu da mesi chiama «la più grave crisi umanitaria mondiale» viene spesso definita dai media come la «guerra dimenticata» (Corriere della Sera).

 

Rohingya. Dopo il toccante incontro tra i profughi e papa Francesco, il Myanmar annuncia all'Onu un piano per rimpatri «volontari, sicuri e dignitosi» (Avvenire).

 

Le donne musulmane possono guidare la preghiera? Certamente, risponde il presidente dell’U.CO.I.I. Izzedine Elzir, durante la trasmissione del Tg2 “Lavori in corso”, a ridosso di un servizio che raccontava delle inedite moschee guidate da donne Imam in Occidente (La Stampa).

 

Stamattina Papa Bergoglio ha ricevuto la Commissione Palestinese per il Dialogo Interreligioso ricordando che «per la Chiesa Cattolica è sempre una gioia costruire ponti di dialogo» (Il Messaggero).

 

Dalla stampa francofona

 

La morte di Saleh è la rivincita persa della vecchia strategia dello Yemen, scrive Le Parisien.

 

Atteso oggi ad Algeri, il presidente francese non lascia indifferenti i giovani algerini, soprattutto dopo la visita della settimana scorsa all’Università di Ouagadougou (Le Point).

 

La visita “express” di Emmanuel Macron in Algeria è un vero e proprio rituale che ogni neo-presidente francese deve effettuare quanto prima dopo il suo insediamento. Oggi la visita ufficiale del presidente francese durerà mezza giornata (Géopolis).

 

Un mese dopo la decisione che aveva colto di sorpresa il Libano e la comunità internazionale, il primo ministro libanese Saad Hariri è tornato ieri sui suoi passi con un annuncio ufficiale di rinuncia alle sue dimissioni (Le Monde).

 

Dalla stampa anglofona

 

NPR ha intervistato Johan Mooij, direttore dell’organizzazione CARE in Yemen.

 

Lo strano caso di Libano, Francia e le mancate dimissioni di un primo ministro. La saga di Saad Hariri è la chiave per comprendere la visione di Macron nella sua politica estera, scrive Annabelle Timsit su The Atlantic.

 

Perché spostare l’ambasciata statunitense a Gerusalemme sarebbe così problematico? L’approccio di Donald Trump rischia di infrangere gravemente il duraturo consenso che la comunità internazionale ha dato agli Stati Uniti, scrive Ian Black su The Guardian.

 

Il New York Times ripercorre la storia della città di Gerusalemme, da sempre palcoscenico di conflitti.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi iscriviti al nostro diario semestrale