/application/files/8815/0876/9961/oasis_df11f743399a1c347610df34cba1d347.jpg
close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
donazioni
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 9 dicembre 2015

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

Su La Stampa Gianni Riotta analizza il "fenomeno Donald Trump", al centro delle polemiche dopo le dichiarazioni sui musulmani.

Il segretario della Cei Nunzio Galantino ha aperto la Porta Santa a Enishke, nel Kurdistan iracheno. Galantino ha inoltre dichiarato che con i fondi dell'otto per mille verrà finanziata l'apertura di un'università in Kurdistan per permettere ai profughi di proseguire i loro studi (Avvenire).

Luigi Ferrarella, sul Corriere della Sera parla del difficile rapporto tra sicurezza e privacy dopo l'attentato a Parigi, sottolineando la necessità di un ammodernamento della legislazione. [Noi ne abbiamo parlato qui].

Maurizio Molinari (La Stampa): al summit sulla Siria organizzato da Riad nasce la coalizione di ribelli sunniti contro Assad (ma anche contro i russi).

Dalla stampa anglofona

Dalla Nigeria Paula Rogo e Staff Writer (The Christian Science Monitor) raccontano il tentativo, in una zona afflitta dalla violenza di Boko Haram, di permettere ai giovani di continuare ad avere un'educazione scolastica.

Il Guardian riporta le dichiarazioni di alcuni civili di Raqqa e Mosul: "viviamo in un'immensa prigione".

Sul Telegraph un'utile scheda che riassume le principali caratteristiche dei gruppi siriani invitati al summit in Arabia Saudita.

Il Wall Street Journal dedica un articolo all'analisi della dialettica Obama-Trump: il candidato repubblicano sarebbe una risposta all'incapacità di Obama di confrontarti con la realtà jihadista.

Dalla stampa francofona

Le Figaro: un documento rivela il funzionamento interno dello Stato islamico.

Le Nouvel Observateur: chi è Foued Mohamed-Aggad, il terzo attentatore del Bataclan.

Le Monde: Libia, il forum di dialogo di Tunisi evidenzia la confusione nella quale versa il Paese e gli attori esterni coinvolti.

Le Figaro: la Turchia potrebbe sanzionare la Russia.

Slate: la figura di Tariq Ramadan raccontata con un'inchiesta in tre parti su una storia "molto francese".

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l’utilizzo dei miei dati dopo aver letto e accettato le condizioni di utilizzo del servizio ai sensi della D.LGS. 196/2003

For insights and analysis subscribe to our biannual journal