/application/files/1815/0876/9567/oasis_254d63971164aae77f8af9b3408f6e06.jpg
close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
donazioni
Rassegna stampa

Rouhani avverte gli Usa: “Niente accordo sul nucleare senza la revoca immediata delle sanzioni”

Il monito del presidente iraniano rivolto all’amministrazione di Washington

Sul nucleare Rouhani avverte agli Usa: “Niente accordo finale senza abolizione immediata di tutte le sanzioni”. È la tv di Teheran a far sapere, sin dal primo mattino, che il presidente Hassan Rouhani ha dato disposizione al proprio team di negoziatori reduci da Losanna che “nessuna intesa potrà essere completata”, entro la prevista data del 30 giugno, senza l’accettazione da parte del Gruppo 5+1 (Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna più la Germania) del principio che “al momento della firma verranno meno tutte le sanzioni contro l’Iran” ovvero tanto quelle varate dall’Onu quanto le misure approvate da Stati Uniti ed Unione Europea.

Il monito è rivolto anzitutto all’amministrazione di Washington, che persegue invece, come il Dipartimento di Stato ha più volte affermato negli ultimi giorni, un’abolizione “graduale delle sanzioni” come forma di garanzie sul rispetto degli accordi sul programma nucleare iraniano, destinati a durare almeno 10 anni. A conferma dell’approccio di Rouhani, il ministro del Petrolio Bijan Namdar è arrivato a Pechino per una missione tesa a riprendere da fine giugno la vendita di greggio.

Su pressione Usa, la Cina ha interrotto due anni fa l’acquisto di greggio iraniano in favore dell’Arabia Saudita. Ora Namdar vuole firmare accordi per riprendere l’export appena l’intesa sul nucleare sarà finalizzata. Se la Cina accetta, avalla l’approccio di Teheran alla conclusione dell’accordo nucleare.

La Stampa

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l’utilizzo dei miei dati dopo aver letto e accettato le condizioni di utilizzo del servizio ai sensi della D.LGS. 196/2003

For insights and analysis subscribe to our biannual journal