close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Cristiani nel mondo musulmano

Nord Africa, la tragedia dell'emigrazione

Algeri 9~12 febbraio 2006

La situazione delle comunità cattoliche in Nord Africa e la tragedia dei migranti sono state al centro della riunione della Conferenza dei Vescovi della Regione Nord dell'Africa (CERNA) che si è tenuta ad Algeri dal 9 al 12 febbraio. «I Vescovi afferma il comunicato finale della riunione hanno riconosciuto che lo Spirito di Dio si manifesta nella fragilità stessa delle nostre comunità». Le comunità cattoliche nordafricane sono costituite in gran parte da «lavoratori e studenti stranieri, da migranti, e persino da carcerati, che testimoniano, insieme ai cristiani permanenti dei nostri Paesi, la Buona Novella», recita il comunicato. Di fronte alla tragedia dei migliaia di migranti che utilizzano il Nord Africa come trampolino per l'emigrazione in Europa, i membri della CERNA affermano: «I cristiani presenti nel Maghreb, spesso essi stessi stranieri, comprendono la sofferenza dei migranti. I Vescovi hanno voluto andare oltre dell'immediato sentimento di impotenza di fronte alla complessità del fenomeno della migrazione. Rispondendo alla recente Enciclica del Santo Padre, preghiamo affinché Dio doni alle nostre comunità la forza di praticare una carità concreta quando le circostanze fanno del migrante il nostro prossimo». Nel corso della conferenza, i vescovi hanno eletto i nuovi organismi della CERNA, scegliendo come presidente Mons. Vincent Landel, Arcivescovo di Rabat. Il Vescovo di Orano, Mons. Alphonse Georger, è stato eletto vicepresidente, mentre Mons. Maroun Lahham, Vescovo di Tunisi, è il terzo componente del Comitato permanente. P. Daniel Nourissat, della diocesi di Rabat, è stato designato segretario generale. La prossima conferenza della CERNA si terrà a Tunisi dal 26 al 29 ottobre. I vescovi studieranno i lineamenta per il Sinodo sull'Africa, la pratica della carità cristiana alla luce dell'Enciclica Deus Caritas Est di Papa Benedetto XVI e l'evoluzione delle relazioni islamo-cristiane.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale