close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
abbonati
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 13 ottobre 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

Il Foglio spiega perchè il presidente Obama ha autorizzato il lancio di missili su tre siti radar dei ribelli yemeniti Houthi.

 

 

Su Avvenire editoriale di Fulvio Scaglione a partire dalle parole di Papa Francesco, che ha chiesto con tutta la sua forza un cessate il fuoco in Siria: quella siriana è una "tragedia dell'indifferenza".

 

 

Su La Stampa il reportage di Niccolò Zancan dalla Sicilia racconta la situazione e le difficoltà dei giovanissimi migranti giunti in Italia. Il numero di minori non accompagnati che raggiungono le nostre coste è in continua crescita.

 

 

Se da un lato è lecito che Putin difenda i suoi interessi sostenendo Bashar Assad in Siria, scrive Vittorio Emanuele Parsi sul Sole 24 Ore, dall'altro questa azione di sostegno "non può arrivare al punto di fornire assistenza militare e copertura politica al deliberato massacro della popolazione civile di Aleppo est". Sotto questo aspetto, scrive Parsi, l'Europa dovrebbe sostenere la posizione del presidente francese Hollande.

 

 

Aumenta la tensione tra il governo iracheno e quello turco dopo che Ankara ha dichiarato di voler partecipare, con i suoi militari già in territorio iracheno, alla riconquista di Mosul. Il premier Abadi parla di un'invasione da parte della Turchia (Repubblica).

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

Un’infografica pubblicata da Le Monde spiega quali sono i diritti che hanno i rifugiati in Francia e quali sono le categorie nelle quali vengono suddivisi. È interessante che i richiedenti asilo sono aumentati esponenzialmente fino al 2015, ma il numero di coloro che l’hanno ottenuto non è variato di molto.

 

 

Jean-Pierre Denis, capo redattore di La Vie, racconta la battaglia di Aleppo sottolineando l’importanza della comunità cristiana. A suo avviso la tragedia della città continuerà ancora e la cosa migliore da sperare è l’apertura di corridori umanitari per evacuare la popolazione.

 

 

Una grave crisi economica sta toccando l’Egitto, che subisce inoltre le pressioni del Fondo Monetario Internazionale. I prezzi, specialmente dell’elettricità e dell’acqua, aumentano, descrive Jean-Pierre Séréni su Orient XXI, mentre il turismo, grande fonte economica fino a qualche anno fa, crolla.

 

 

Sono previste per sabato nuove negoziazioni per una tregua in Siria. Il Segretario di Stato americano John Kerry e il suo omologo russo Sergueï Lavrov si incontreranno a Losanna con i rappresentanti dei Paesi del Golfo e della Turchia (L’Orient le Jour).

 

 

I vescovi francesi hanno pubblicato oggi un libro intitolato Dans un monde qui change, retrouver le sens du politique [In un mondo che cambia, ritrovare il senso politico]. Le Monde ne riassume il contenuto.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

Secondo Afshon Ostovar, Foreign Policy, l'Iran è un interlocutore imprescindibile per negoziare la pace in Siria. Oltre alla Russia, infatti, anche la Repubblica Islamica ha un forte interesse e supporta la guerra nel Paese, gli Stati Uniti dovrebbero capirlo e offrire a Teheran un posto al tavolo delle trattative.

 

 

Da alcuni mesi sono riprese le manifestazioni in Tunisia. Le proteste gridano contro la "marginalizzazione, umiliazione e disoccupazione", come racconta a Bloomberg Thouraya Ferchichi, una manifestante. "Siamo al punto di partenza", dice ancora. La crisi economica sta impoverendo il Paese e il terrorismo ha tolto alla Tunisia anche l'entrata turistica che l'ha sempre sostenuta.

 

 

Edit Schlaffer, una sociologa austriaca, ha fondato Frauen Ohne Grenzen [Donne senza confini], un'associazione che aiuta le madri di giovani musulmani sulla via della radicalizzazione, o che hanno preso parte allo Stato Islamico. Anna Nemtsova, The Daily Beast, racconta l'iniziativa.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale