close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 2 marzo 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

Domani la Commissione europea approverà un piano da 700 milioni di euro da destinare "a favore dei paesi che si trovano in emergenza per la crisi profughi". La maggior parte dei fondi sarà destinata alla Grecia (La Repubblica). Su questo tema il Corriere della Sera ha intervistato il primo ministro greco Alexis Tsipras.

 

 

Secondo quanto riporta AsiaNews si sono verificati scontri tra militari giordani e gruppi jihadisti al confine tra Siria e Giordania.

 

 

Manca ancora il governo di unità nazionale in Libia ma nel frattempo a Roma americani, inglesi, francesi e italiani hanno creato un centro di coordinamento militare per preparare un secondo intervento nel Paese (La Repubblica).

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

Le Figaro riporta oggi un documento ufficiale da Bruxelles, in cui Junker lancia un appello ai paesi dell'Unione Europea per salvare la libera circolazione nell'area Schengen.

 

 

In un'intervista rilasciata a una televisione tedesca, il presidente siriano Bashar Assad ha affermato che si impegnerà a mantenere la tregua. Le Point riporta stralci dell'intervista e spiega alcuni termini del cessate il fuoco in Siria.

 

 

In Francia è caldo il dibattito sul ritiro dal giornalismo dell'algerino Kamel Daoud. Le Monde riassume le voci che si sono espresse a favore e contro lo scrittore, accusato dal mondo musulmano di islamofobia.

 

 

Il comandante supremo della Nato in Europa, Philip Breedlove, ha accusato Russia e Siria di strumentalizzare la crisi migratoria. L'azione congiunta dei due paesi, scrive France 24, sarebbe diretta alla destabilizzazione dell'Europa tramite l'incremento dei flussi di profughi.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

Il crollo del prezzo del petrolio, la svalutazione della moneta, l'aumento dell'inflazione stanno mettendo in seria difficoltà l'economia algerina. "Per molti è giunto il tempo dei sacrifici", scrive Mélanie Matarese sul Middle East Eye.

 

 

Secondo Mohamed Saied (Al-Monitor) nonostante i richiami del presidente Sisi a una riforma religiosa, in Egitto i processi per blasfemia, che limitano la libertà di espressione dei cittadini, sono in aumento.

 

 

Elif Shafak sul Guardian: in Turchia dominano paranoia e clima di intimidazione, mentre la politica estera di Erdogan è guidata dall'ideologia anziché dall'arte della diplomazia, scrive l'autrice di numerosi libri.

 

 

Nell'analisi del voto del Super Tuesday pubblicata dal New York Times c'è l'opinione di Fadumo Yusuf, una donna musulmana del Minnesota che spiega perchè sostiene la candidatura di Donald Trump.

 

 

Omar S. Bashir e Eric Lorber su Foreign Affairs si concentrano sulla rimozione delle sanzioni all'Iran: occorre farlo nella maniera più adeguata, scrivono.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale