close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 21 dicembre 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

In un breve video pubblicato da Repubblica Lucio Caracciolo commenta l'uccisione dell'ambasciatore Karlov ad Ankara: "l'effetto paradossale è l'avvicinamento di Ankara e Mosca" e l'attentato conferma che il controllo del Paese da parte di Erdogan è "quantomeno imperfetto".

 

 

Giulia Pompili su Il Foglio analizza come le immagini raccontano gli attentati di questi ultimi anni. Le fotografie scattate da Burhan Ozbilici, un fotografo dell’agenzia Associated Press che ha ripreso gli istanti dell'uccisione dell'ambasciatore Karlov, "hanno qualcosa di diverso" rispetto ai soliti scatti, sono immagini che "servono come pausa di riflessione".

 

 

L'editoriale di Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera si concentra sulla scia di attentati jihadisti in Europa: tra gli obiettivi "c’è quello di indurci a isolare l’Islam europeo, a diffidare in blocco degli immigrati di prima e seconda generazione, a trattarli con maggior durezza in modo che sia più facile radicalizzarli per i predicatori del male".

 

 

Giordano Stabile su La Stampa parla di un'"offensiva di Natale [che] rilancia il 'marchio' Isis e mette in discussione la strategia fin qui seguita per distruggere la maggiore minaccia terroristica per l’Occidente dall’11 settembre in poi".

 

 

L'Europa, scrive Alessandro Zaccuri su Avvenire, si trova a fronteggiare un nemico invisibile, o meglio "una realtà sfuggente, che assume i connotati del nemico proprio in virtù della propria invisibilità".

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

Mevlüt Mert Altintas, l'assassino dell'ambasciatore russo Andreï Karlov, aveva soltanto 22 anni. Il suo ritratto tracciato da L'Obs.

 

 

Frédéric Therin, Le Point, riporta quali sono, a suo avviso, le conseguenze dell'attentato al mercatino di Natale di Berlino, dal punto di vista politico. Ecco come hanno reagito alcuni esponenti dei partiti tedeschi.

 

 

Le Monde pubblica un video con le dichiarazioni del presidente russo Vladimir Putin in seguito all'omicidio del suo ambasciatore ad Ankara. Secondo il Cremlino l'atto è "provocatorio" e mina i rapporti tra Turchia e Russia.

 

 

Intervistato da Slate in occasione dell'uscita del suo ultimo lavoro «Les Revenants», David Thomson racconta i suoi ultimi cinque anni e lo studio sul terrorismo di matrice jihadista.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

Philip Oltermann sul Guardian racconta la preoccupazione dei profughi ospitati in Germania: "siamo scappati da questo terrorismo, e ora lo troviamo anche qui". La preoccupazione principale però è che i tedeschi inizino a sospettare di tutti loro.

 

 

Lo studioso Thomas Hegghammer ha pubblicato un nuovo report su Perspectives on Terrorism: la sua previsione è che lo scenario jihadista europeo vada peggiorando.

 

 

Politico ha intervistato Julian King, capo della sicurezza europea: i terroristi vogliono colpire il nostro stile di vita, ha affermato.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale