close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 21 gennaio 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

I nuovi sviluppi sul fronte libico riportati da Guido Ruotolo su La Stampa: truppe speciali americane, inglesi e francesi sono in Libia a preparare un eventuale azione contro lo Stato islamico.

 

 

Su Avvenire Francesco Riccardi racconta il sacrificio di Dham Aljughaifi, un musulmano sunnita iracheno, morto per cercare di salvare una ragazza yazida dalla schiavitù a cui Isis l'aveva costretta.

 

 

L'agenzia Fidesriporta che Mar Ignatius Aphrem II, Patriarca siro ortodosso di Antiochia, ha organizzato un ricevimento in occasione dell'inizio del nuovo anno a cui sono stati invitati tutti i diplomatici accreditati presso la Repubblica araba di Siria.

 

 

Mauro Zanon su Il Foglio: Ossessionata dall’islamofobia, la gauche francese snobba la laicità.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

Una serie di mappe e video aiuta a comprendere lo stato della guerra a Isis in Siria e Iraq: BBC.

 

 

Sul New York Times un dibattito a più voci: l'Iran è ancora una minaccia?

 

 

In Gran Bretagna nel corso del dibattito parlamentare il premier David Cameron è accusato di aver coinvolto il Regno Unito nella guerra saudita in Yemen (The Indipendent).

 

 

Nella lotta contro i curdi Ankara tiene controllate le mosse dei turkmeni (Al-Monitor).

 

 

Secondo quanto riportato sul Wall Street Journal Isis sta utilizzando la diga di Taqba come rifugio, nella convinzione che, vista la sua importanza, la coalizione non oserà bombardarla.

 

 

Gli Stati Uniti stanno pensando a nuove regole per la concessione dei visti agli europei che hanno anche cittadinanza iraniana, irachena, siriana e sudanese (The Daily Beast).

 

 

Il Ministero dell'Istruzione francese riafferma la necessità di riappropriarsi del concetto di laïcité come strumento di lotta al terrorismo e alla radicalizzazione (The Guardian).

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

Le Figaro: Isis ha distrutto il più antico monastero cristiano d'Iraq.

 

 

La Presse de Tunisie: si aggrava la crisi economica tunisina e i manifestanti partiti da Kasserine sono arrivati a Tunisi.

 

 

Dopo il summit parigino la coalizione anti-Isis si prepara alla lunga battaglia per riprendere Mosul e Raqqa (Le Figaro).

 

 

Le Point: nonostante le pressioni internazionali la Danimarca prosegue con l'adozione di misure che blocchino l'ingresso di rifugiati nel Paese.

 

 

Le Parisien: Frédéric Gerschel ha visitato la città di Suluk dove Isis aveva adeguato i programmi scolastici ai suoi fini.

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale