close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 3 maggio 2017

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

Un editoriale di Avvenire torna sulla visita di Papa Francesco al Cairo, paragonandola all'incontro tra San Francesco e il Sultano Kamil al-Malik.

 

 

Il premier libico Fayez al-Serraj e il generale Khalifa Haftar, i leader delle due principali fazioni in cui è divisa la Libia, si sono incontrati ad Abu Dhabi. Secondo quanto riporta Vincenzo Nigro su Repubblica, la vera notizia è l'incontro tra i due, reso possibile dalle pressioni su Haftar da parte di Egitto, Emirati Arabi e Russia.

 

 

Isis ha lanciato un attacco contro le forze curdo-siriane al confine con l'Iraq. Almeno cinque kamikaze hanno preso di mira i guerriglieri davanti al campo profughi di Rajm Sleibi, nella provincia nord-orientale di Hassakah, provocando almeno 32 vittime, scrive Giordano Stabile su La Stampa.

 

 

"Senza la partecipazione degli Stati Uniti è impossibile risolvere il problema siriano in modo efficace". Queste le parole di Vladimir Putin, che ha incontrato ieri anche Angela Merkel, riportate da Antonella Scott sul Sole 24 Ore.

 

 

Papa Francesco e il Patriarca copto Tawadros hanno inserito nella Dichiarazione congiunta da loro sottoscritta venerdì scorso al Cairo delle espressioni che appaiono come un primo passo per far cessare la prassi dei "ribattesimi" dei cristiani. Questo ha provocato reazioni forti e resistenze da parte dei circoli clericali copti (La Stampa).

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

La Croix riporta i quattro principi che Papa Francesco ha elencato nel suo Evangelii Gaudium come arricchimento della dottrina sociale della Chiesa. In periodo di elezioni, questi sono gli strumenti in supporto al processo di discernimento che molti cittadini sono chiamati ad attuare.

 

 

Domani si terranno in Algeria le elezioni legislative. Con uno sguardo al passato, Le Point fa un quadro delle forze politiche presenti nel paese e delle loro probabilità di vittoria.

 

 

Su L'Orient le Jour il ritratto di Abou Hafs, un ex salafita marocchino: in carcere ha vissuto il suo percorso di liberazione dall'ideologia radicale e ha fondato di recente un'organizzazione per la deradicalizzazione che si dedica in particolar modo ai giovani.

 

 

Salim Kébaïli propone su Jeune Afrique un'analisi del fenomeno del terrorismo affrontato non solo da un punto di vista sociologico e psicologico, ma anche tramite un approccio spirituale che in questi tempi è stato molto spesso messo da parte.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

I due rivali libici, il generale Khalifa Haftar dell'Est e il premier di Tripoli Fayez al-Sarraj si sono incontrati, e avrebbero trovato un accordo su elezioni presidenziali e parlamentari a marzo 2018 e sulla riunificazione dell'esercito, scrive aSharq el-Awsat.

 

 

Una breve guida della BBC sulle questioni più importanti da tenere a mente guardando al voto di domani in Algeria.

 

 

Il primo di una serie di podcast del Washington Post sul mito del melting pot americano e su che cosa significhi realmente quando i tuoi genitori arrivano da un Paese, una cultura e un background diversi.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale