close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
dona
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 4 gennaio 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

Toby Mathiessen intervistato da Repubblica sull'esecuzione del leader sciita in Arabia Saudita: segnale chiaro del governo di Riyadh, non si tollera alcuna opposizione.

 

 

Esplode la rabbia sciita. I media nazionali e internazionali aprono oggi con l'interruzione dei rapporti diplomatici tra Teheran e Riyadh. Immediata la reazione di Mosca riportata dal Corriere: Putin si propone come intermediario.

 

 

Zaki Bani Rashid, leader dei Fratelli Musulmani in Giordania, è stato rilasciato oggi dalle autorità locali. Rashid era detenuto dal 2014 per aver criticato la messa al bando della Fratellanza negli Emirati Arabi Uniti (La Stampa).

 

 

Marta Ottaviani (La Stampa) fa un quadro della situazione turca: politicamente sbilanciata verso il mondo arabo, ma economicamente ancorata in Occidente.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

Per Defence One, l'Indonesia è immune all'influenza dello Stato Islamico grazie alla sua storia passata. Potrebbe la sua "formula" essere applicata anche ai paesi mediorientali?

 

 

The Guardian: Isis minaccia il Regno Unito. Un nuovo jihadi-John si rivolge direttamente al primo ministro inglese Cameron in un video in cui vengono giustiziate cinque persone.

 

 

Ramadi riconquistata e ora da ricostruire. Il Wall Street Journal fa una stima di quanto ci vorrebbe per rimettere in piedi la città.

 

 

Quali saranno i nuovi obiettivi dello Stato Islamico nel 2016? L'analisi di Al-Monitor avanza l'ipotesi che l'Arabia Saudita possa trovarsi sotto scacco.

 

 

La città turca di Diarbakir è al centro dello scontro tra il governo dell'AKP e il partito curdo PKK. Com'è coinvolta la comunità cristiana, per la maggior parte armena, residente nella zona? (Al-Monitor)

 

 

Il primo Ministro turco Davutoğlu è alla ricerca di consensi tra i partiti di opposizione per portare avanti le proposte di legge del governo sulle modifiche costituzionali. Il partito vuole la Repubblica presidenziale, scrive Hürriyet Daily News.

 

 

Haifa è il contrappunto secolare al conservativismo di molte comunità arabe in Israele. Il New York Times racconta la vita dei giovani palestinesi che vi abitano.

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

Anche Le Figaro riporta la minaccia di un jihadista dello Stato Islamico nei confronti del governo britannico: "vi invaderemo e applicheremo la sharia".

 

 

Cos'è successo tra l'Iran e l'Arabia Saudita? Le Parisien ripercorre in cinque passi l'escalation di tensione tra i due Paesi, da sempre in contrasto tra di loro.

 

 

Le Point ha pubblicato un video delle manifestazioni a Teheran ed esprime perplessità sul fatto che l'Arabia Saudita, alleato occidentale, sia anche tra i Paesi che più applicano la pena di morte.

 

 

Lo Yemen è sempre più in difficoltà a causa della guerra e degli aiuti umanitari che tardano ad arrivare. France24 da la notizia che gli ospedali della città di Taez, la terza del Paese, sono stati costretti a chiudere per mancanza di rifornimenti.

 

 

Le tensioni del Golfo si riflettono anche sul Libano, dove, racconta L'Orient le Jour, il governo difende la posizione saudita, mentre Hezbollah la condanna, per solidarietà al leader sciita ucciso e all'Iran.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Autorizzo l'uso di dati dopo aver accettato la privacy-policy

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale