close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
abbonati
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 5 agosto 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

La Turchia attraversa un clima di tensioni. Dopo il fallito colpo di stato militare, il presidente Erdogan si sta prendendo la rivincita, arrestando o sospendendo dall'incarico tutti coloro che risultano legati in qualche modo all'organizzazione sospettata di essere dietro al golpe. In un editoriale pubblicato su La Stampa, Giampiero Massolo spiega perché, nonostante tutto, non possiamo fare a meno della Turchia.

 

 

Repubblica riporta stralci del discorso del presidente americano Barak Obama, in cui parla dell'intervento in Libia. "Continueremo a combattere l'Is senza sosta e su tutti i fronti".

 

 

Una ragazzina curda siriana di 14 anni ha raccontato il suo viaggio verso l'Europa per scappare dalla guerra. Avvenire riporta un brano del libro, intitolato "Solo la luna ci ha visti passare".

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

Da una ricerca condotta da Rukmini Callimachi, giornalista esperta di terrorismo al New York Times, emerge che lo Stato islamico ha creato già prima del 2015 un'organizzazione chiamata Emni, con lo scopo di gestire gli attentati in Europa. L'Obs riporta che centrale nella ricerca è stato il supporto di un ex-jihadista pentito, Harry Sarfo.

 

 

L'Isis ha nominato il nuovo capo di Boko Haram, scrive Le Monde. I terroristi nigeriani stanno attaccando la zona del lago Tchad, al confine con l'omonimo Paese, costringendo a scappare migliaia di persone.

 

 

Qual è la vera relazione tra religioni e violenza? Laurent Stalla-Bourdillon, La Vie, ricorda che al centro è sempre la libertà umana che decide in cosa credere, ma, di conseguenza, deve anche esserne responsabile fino in fondo.

 

 

L'Orient le Jour analizza il riavvicinamento tra Turchia e Russia, domandandosi se sia un'alleanza di circostanza o una nuova strategia più ampia da parte dei due governi, che fino a questo momento godevano di pessime relazioni.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha emesso un mandato d'arresto per Fethullah Gulen, capo dell'organizzazione sospettata dal Governo turco di essere il mandante del tentato colpo di stato del 15 luglio scorso. Foreign Affairs indaga le origini del radicamento del movimento di Gulen nella società turca.

 

 

Se è vero che i diversi orientamenti politici turchi si sono schierati all'unanimità contro il golpe e che ora i partiti si stanno accordando sulla nuova Costituzione, è vero anche che i curdi e il partito che li rappresenta (Hdp) è escluso da questa nuova unità nazionale. Mahmut Bozarslan, Al Monitor.

 

 

La Siria sta attraversando i giorni più violenti della sua guerra civile, iniziata nel 2011. I bombardamenti del Governo di Bashar Assad si intensificano in particolare contro la città di Aleppo. The Independent approfondisce la situazione nella città sotto assedio, mentre Newsweek fa un quadro degli ultimi giorni, durante i quali sono stati colpiti anche degli ospedali.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale