close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
abbonati
Rassegna stampa

Rassegna stampa del 9 gennaio 2016

Notizie e commenti dall'Italia e dall'estero

Dalla stampa italiana

 

 

Avvenire riporta alcuni temi trattati da Papa Francesco, nel tradizionale discorso d'inizio anno al corpo diplomatico: "Solo una forma ideologica e deviata di religione può pensare di rendere giustizia nel nome dell'Onnipotente".

 

 

La storia della foreign fighter francese pentita raccontata da Francesca Paci su La Stampa.

 

 

Antonio Ferrari del Corriere intervista la direttrice di Gariwo, Ulianova Radice, per la cerimonia dell’8 marzo 2016 sul Montestella di Milano.

 

 

Un commento sui fatti di Colonia postato su La 27Ora da Donatella Di Cesare.

 

 

Dalla stampa anglofona

 

 

CBS news ha pubblicato un reportage dall'interno della Siria: il reporter è in una base russa da cui Mosca sostiene il regime di Damasco tramite bombardamenti.

 

 

Perché i negoziati con lo Stato Islamico non porterebbero la pace - se anche ci fossero? Lo spiega Jonathan Powell sul The Atlantic.

 

 

Newsweek parla delle difficoltà che affrontano i cristiani in Siria nel tentativo di preservare le loro comunità.

 

 

Musulmani invitati come ospiti allo State of the Union, una mossa che, secondo la CNN, dovrebbe essere contro l'odio.

 

 

La crescita economica libica è ai minimi storici dalla caduta di Gheddafi, e la situazione è la peggiore al mondo, secondo il Financial Times.

 

 

Dalla stampa francofona

 

 

In occasione dell'open day delle moschee di Francia, Monsignor Di Falco, vescovo di Gap e Embrun (Francia), si domanda in un video di cosa abbiano paura i cristiani in occidente (Le Point).

 

 

Una voce critica dall'Olanda: il professor Thierry Baudet sostiene, in un'intervista pubblicata da Le Figaro, che la soluzione all'immigrazione sarebbe ricostituire le frontiere interne all'Europa.

 

 

I bombardamenti russi contro una prigione di Al-Qaeda hanno ucciso più di 60 persone, tra cui 21 civili, riporta Le Parisien.

 

 

Cosa succede in Libano? Al-Nahar fa una panoramica delle zone colpite dalle bombe e dai combattimenti.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale