Religioni e spazio pubblico

Turchia-Tunisia: un parallelo possibile?

L’annuncio di Ennahda divide gli islamisti, non convince i laici e apre il dibattito in Paesi dove l'esperimento della divisione tra moschea e politica è già stato fatto

Chiara Pellegrino

Rivoluzioni arabe

L'eccezione tunisina: le forze armate

A facilitare dopo il 2011 una transizione politica è stata anche l’azione di un esercito privo di un ruolo di supporto al dittatore e senza interessi corporativi. E che oggi si trasforma.

Giovanni Parigi
Il vescovo George Bugeja

Cristiani nel mondo musulmano

Venerdì di Pentecoste

“La Libia non è un capitolo chiuso per la Chiesa, viviamo un momento difficile assieme al Paese”, ci dice il vescovo di Tripoli George Bugeja

Rolla Scolari

Libertà religiosa

Pakistan: quella legge che legalizza le persecuzioni

Le norme sulla blasfemia forniscono la giustificazione giuridica per le discriminazioni. Il governo di Nawaz Sharif procede a piccoli passi verso un cambiamento, che sembra però ancora lontano

Claudio Fontana

Religioni e spazio pubblico

Il “j’accuse” di una giornalista saudita

Nadine al-Budayr ha scritto articoli e parlato in TV contro il dominio degli uomini di religione nel mondo musulmano. È stata fortemente criticata e oggi è al centro di controversie. Qui ci spiega perché

Nadine al-Budayr

Religioni e spazio pubblico

Al-Sisi, i diritti umani e l’Occidente

Il presidente egiziano afferma che il suo Paese è una democrazia “bambina” in cui le libertà fondamentali possono aspettare. Un analista mette in luce la passività dell’Occidente. Intanto Papa Francesco chiede che ne è della missione storica dell’Europa

Michele Brignone

©2016 Fondazione Internazionale Oasis C.F. 94068840274 - email: oasis@fondazioneoasis.org - Privacy Policy - Credits