Il politologo tunisino Hamadi Redissi

Rivoluzioni arabe

Sisma tunisino: la prima sconfitta elettorale di un partito islamista

Vince il partito Nidaa Tunis con 85 seggi le prime elezioni legislative tenute in Tunisia dopo il varo della nuova Costituzione. Ma la novità vera secondo Hamadi Redissi è la sconfitta di an-Nahda. Per il politologo, già presidente dell’Osservatorio tunisino sulla transizione democratica, sceso in campo apertamente in favore del partito nato un paio d’anni fa e guidato da Essebsi, è la prima...

Marialaura Conte
Manifesti elettorali in Tunisia (Foto: Flickr.com, Amine Ghrabi)

Rivoluzioni arabe

La rivoluzione è morta. Anzi no.

Gli accenti diversi dei media internazionali nel riferire le recenti elezioni mostrano come il caso Tunisia sia oggetto di particolare attenzione per chi cerca di misurare sia la possibilità che una società a maggioranza musulmana costruisca uno Stato democratico, sia le ricadute su tutto il bacino mediterraneo.

Claudio Fontana

Rivoluzioni arabe

«Però il mio successo spetta soltanto a Dio»

La dichiarazione ufficiale del movimento an-Nahda sui risultati ufficiali delle elezioni del 26 ottobre 2014 (pubblicata il 30 ottobre 2014)

Rachid Ghannouchi
Suzy Ismail

Religioni e spazio pubblico

Famiglie ferite. La cura dei musulmani

Come la famiglia musulmana affronta l’incrinarsi dei rapporti tra gli sposi e con i figli? Suzi Ismail, grazie all’esperienza maturata al Center for muslim life (New Jersey) descrive quali fattori possono portare alla distruzione della famiglia e offre alcuni suggerimenti su come ricostruirla, anche a partire da un radicamento nella fede islamica.

Suzy Ismail
Jocelyne Khoueiry

Religioni e spazio pubblico

Famiglie mediorientali: impegnate a sopravvivere, poi a filosofare

Le questioni che i media occidentali hanno presentato come portanti del dibattito del Sinodo sulla famiglia appena concluso, come la comunione ai divorziati risposati o le relazioni omosessuali, non sono a tema in Libano. In Medio Oriente la famiglia ha altre priorità: prima sopravvivere.

Marialaura Conte

Conoscere il meticciato, governare il cambiamento

Il circolo vizioso che polarizza i rapporti tra le comunità etno-religiose in Medio Oriente

Dangerous Relations. Dynamics of polarization among the ethno-religious communities in the Middle East: questo il titolo del seminario che si è svolto nel mese di giugno nella sede milanese di Oasis, in collaborazione con il CRiSSMA, Centro di Ricerche sul Sistema Sud e il Mediterraneo Allargato dell’Università Cattolica di Milano e che aveva come ospite e relatore principale il professor...

Eventi

 

Evento Cipmo: Il Medio Oriente che cambia

Segnaliamo l'evento organizzato dal Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente

La Rivista

 

Anno 10° n.19 Giugno 2014

Rigenerare le istituzioni.
Oltre la contestazione, contro la violenza

Recensioni

 

©2013 Fondazione Internazionale Oasis C.F. 94068840274 - email: oasis@fondazioneoasis.org - Credits