close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito

Privacy policy

Sostienici
Newsletter
Eventi

Oasis “Musulmani, fede e libertà” a Tempo di Libri 2018

Cristiani e Musulmani: fede e libertà sono la vera sfida del futuro dentro la città plurale

Ultimo aggiornamento: 13/03/2018 16:48:45

TEMPO_DI_LIBRI_CMYK.pngMusulmani, fede e libertà a Tempo di Libri, Fiera internazionale dell'editoria, sabato 10 marzo.

 

Provocati dalle rivolte del 2011 e poi dall’ascesa del jihadismo, istituzioni islamiche e intellettuali musulmani hanno avviato un’inedita riflessione sul rapporto tra fede e libertà. Un confronto con l’Occidente sul tema della libertà, fiume sotterraneo che attraversa l’Islam

Hanno partecipato il Cardinal Angelo Scola, Arcivescovo emerito di Milano e presidente della Fondazione Oasis; Adnane Mokrani, Pontificio Istituto di Studi Arabi e Islamistica. Modera l'incontro Rolla Scolari, Fondazione Oasis

 

L'evento si inserisce in una giornata di presenze della Diocesi di Milano a Tempo di Libri. Qui tutti gli appuntamenti

 

Dal nostro Live tweetting

 

Il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo emerito di Milano, ha iniziato il dibattito, moderato da Rolla Scolari

 

Ha risposto il professor Adnane Mokrani, docente al Pontificio Istituto di Studi Arabi e d'Islamistica e all'Università Gregoriana

 

Si è parlato del numero di Oasis su fede e libertà nell'Islam, ma anche di rapporto tra religione e politica

 

Lo stand di Marsilio Editore ha ospitato la rivista per la durata della fiera Tempo di Libri

Oasiscenter
Abbiamo bisogno di te

Dal 2004 lavoriamo per favorire la conoscenza reciproca tra cristiani e musulmani e studiamo il modo in cui essi vivono e intrepretano le grandi sfide del mondo contemporaneo.

Chiediamo il contributo di chi, come te, ha a cuore la nostra missione, condivide i nostri valori e cerca approfondimenti seri ma accessibili sul mondo islamico e sui suoi rapporti con l’Occidente.

Il tuo aiuto è prezioso per garantire la continuità, la qualità e l’indipendenza del nostro lavoro. Grazie!

sostienici