close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito

Privacy policy

abbonati
Religione e società

Domande musulmane, risposte cristiane

Dal 1° maggio scorso è on-line, all'indirizzo http://www.risposteaimusulmani.com, la versione italiana di Domande musulmane, risposte cristiane, opera del gesuita P. Christian Troll e già disponibile in inglese, francese, tedesco e turco. Rispetto ad altre pubblicazioni elettroniche o cartacee destinate a un pubblico di musulmani e non di rado animate da un approccio battagliero e conflittuale, il sito curato da Padre Troll si distingue per il rigore dei contenuti, l'assenza di polemica e la pacatezza nei toni, offrendo una solida base a chi, nato in ambiente musulmano, desideri conoscere meglio il Cristianesimo.

 

 

Il volume è organizzato in diverse sezioni, dalla Sacra Scrittura e dalla Divinità di Gesù, fino al celibato o al pluralismo religioso. Di ogni argomento è presentata prima la visione musulmana più diffusa e poi quella cristiana, cattolica e delle altre chiese e comunità cristiane, mettendo in luce punti di contatto, accenti comuni, ma anche differenze e divergenze. Tra le parti più interessanti del sito, e sempre in crescita, vi è la sezione di domande e risposte che l'autore ha organizzato in alcuni blocchi tematici. Le domande, in larga parte provenienti da persone di lingua turca, sconfinano a volte nella polemica denigratoria, ma in molti casi si rivelano animate da un sincero desiderio di comprensione, cogliendo il cuore dei misteri cristiani e della sfida che essi pongono alla ragione umana.

 

 

Louis Gardet scriveva nel 1975 a Mons. Rossano, in risposta a un questionario inviatogli dal Segretariato per i non-cristiani, che «un passo importante verso l'apertura di un dialogo fruttuoso avverrà quando a una islamologia cristiana, elaborata con l'aiuto di musulmani, e in cui i musulmani possano riconoscersi risponderà una "cristianologia" musulmana, elaborata con l'aiuto di cristiani, e in cui i cristiani possano riconoscersi». A più di trent'anni da quell'auspicio, l'ignoranza circa le altre religioni è ancora largamente diffusa, non solo tra i cristiani (islamofobia, deformazioni etc.), ma anche tra i musulmani, come dimostrano le numerose opere di apologetica pubblicate ogni anno. In molti casi i fedeli tendono a non distinguere tra la propria comprensione del Cristianesimo in quanto musulmani credenti e quella espressa dai cristiani stessi lungo la storia. L'esperienza insegna che, quando la Chiesa cattolica ha operato analoga distinzione nei confronti degli ebrei, il dialogo interreligioso ne ha grandemente beneficiato, senza che per questo si sia prodotto alcun tipo di sincretismo.

 

 

In questo contesto, il sito di P. Troll è un aiuto serio e autorevole per conoscere il cristianesimo "dall'interno".

 

Iscriviti gratuitamente alla newsletter per non perderti i nostri approfondimenti

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale