close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito

Privacy policy

Sostienici
Newsletter
Religione e società

La pioniera delle leader musulmane

Il Primo ministro pakistano Benazir Bhutto

L’elezione di Benazir Bhutto in Pakistan nel 1988 ha dato vita a un dibattito sulla leadership femminile nei Paesi a maggioranza musulmana

Questo articolo è pubblicato in Oasis 30. Leggi il sommario

Ultimo aggiornamento: 11/12/2019 15:18:42

Nel 1988, con la vittoria elettorale di Benazir Bhutto in Pakistan, per la prima volta in epoca moderna una donna raggiungeva una posizione di vertice in un Paese musulmano. Se la legittimità della sua elezione è stata contestata dagli ambienti religiosi conservatori, alcune studiose hanno cercato di dimostrare che il tabù della leadership femminile è legato a un’interpretazione maschilista dei testi sacri dell’Islam.

 

In Occidente, si ha generalmente la percezione che nelle società a maggioranza musulmana le donne siano trattate come cittadine di seconda classe titolari di meno diritti rispetto agli uomini. Eppure, dal 1988 a oggi, nove Stati a maggioranza musulmana hanno avuto donne capi di Stato o del governo. Mauritius e Singapore, due Stati a maggioranza non musulmana, hanno eletto una donna musulmana come Presidente. Il Bangladesh e il Senegal hanno avuto entrambi due donne Primo Ministro. Tre donne musulmane sono state in carica per più di un mandato. La situazione delle leader politiche musulmane è riassunta nella tabella qui sotto.

 

Per continuare a leggere questo articolo devi essere abbonato Abbonati
Sei già abbonato? Accedi

Per citare questo articolo

 

Riferimento al formato cartaceo:

Clinton Bennet, La pioniera delle leader musulmane, «Oasis», anno XV, n. 30, dicembre 2019, pp. 89-99.

 

Riferimento al formato digitale:

Clinton Bennet, La pioniera delle leader musulmane, «Oasis» [online], pubblicato il 10 dicembre 2019, URL: https://www.oasiscenter.eu/it/benazir-bhutto-pakistan-leadership-femminile-islam.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter per non perderti i nostri approfondimenti

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale