close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
abbonati
Cristiani nel mondo musulmano

La lezione di speranza dal dramma dei nuovi martiri

Un video diffuso da Isis a inizio 2015 mostra l'esecuzione di 21 copti sulle spiagge della Libia

Un rapporto dell’associazione «Cavalieri di Colombo» testimonia la tragedia dei cristiani uccisi in Medio Oriente, con tanto di lista delle vittime e delle chiese distrutte

Il recente Rapporto sul genocidio dei cristiani in Medio Oriente, preparato dai Cavalieri di Colombo — un’associazione di circa 1.800.000 fedeli nata negli Stati Uniti ma ormai diffusa in vari Paesi del mondo —, reso pubblico lo scorso 9 marzo, ha la forma secca di un documento ufficiale: quasi 280 pagine di testimonianze sulla persecuzione che Isis ha scatenato in Medio Oriente ai danni dei cristiani e delle altre minoranze religiose, con tanto di lista delle vittime e delle chiese distrutte e dati sul vergognoso mercato delle schiave, tuttora in corso. Ma dietro il tono asciutto, che non vuole concedere nulla ai sentimenti, s’indovina il dramma di intere comunità, sradicate dalle loro terre.

 

 

Continua a leggere l'articolo del Cardinal Scola sul sito del Corriere della Sera.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter per non perderti i nostri approfondimenti

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale