close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
abbonati
Islam

Tra ragione e testo

Un ragazzo musulmano a lezione in una scuola islamica in Pradesh, India [bodom / Shutterstock.com]

Shāh Walī Allāh, intellettuale islamico del XVIII secolo, risponde con i suoi testi alla domanda “che cos’è il sunnismo?”

Questo articolo è pubblicato in Oasis 27. Leggi il sommario

Ultimo aggiornamento: 26/10/2018 17:42:47

Che cos’è il sunnismo? Piuttosto che proporre l’ennesimo riassuntino dei manuali d’islamologia, abbiamo scelto di rispondere alla domanda, essenziale per la comprensione di questo numero di Oasis, lasciando la parola a Shāh Walī Allāh, probabilmente il maggiore intellettuale islamico del XVIII secolo.

 

Nato a Delhi nel 1703 da una nota famiglia di studiosi, Walī Allāh[1] ricevette una formazione rigorosa nelle scienze religiose islamiche e nel diritto hanafita. Dopo essere stato iniziato al sufismo nell’ordine Naqshbandi, si recò in pellegrinaggio alla Mecca nel 1731. Tornato in patria l’anno successivo, si dedicò principalmente all’insegnamento e al rinnovamento dell’Islam indiano. Allarmato dalla decadenza dell’Impero moghul, fu tra i promotori dell’intervento afghano che, con la terza battaglia di Panipat (1761), arrestò l’espansione della confederazione induista Maratha verso nord. Morì poco dopo, nell’agosto del 1762.

Se vuoi leggere l'articolo completo abbonati alla rivista Abbonati
oppure se sei abbonato Accedi

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale