close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito

Privacy policy

Sostienici
Newsletter
Islam

Ramadan, un mese in cui cambia anche la musica

Cairo: decorazioni in vendita per il mese di Ramadan [Novie Charleen Magne / Shutterstock]

Per i musulmani, il mese dedicato al digiuno è accompagnato da canti e melodie. Particolarmente celebre è la canzone egiziana “Ramadan Gana”, soprattutto nell’interpretazione di Mohamed Abdel Muttalib

Ultimo aggiornamento: 12/04/2021 10:08:37

Tarab_Oasis-02.pngSpiritualità e preghiera, e poi luci, decorazioni, sapori, suoni, profumi, tradizioni, costumi. Per ogni musulmano, a ogni latitudine terrestre, Ramadan è un mese, sotto ogni aspetto, eccezionale. Potrà sembrare strano a chi è abituato ad associare a questo periodo solo un sofferente digiuno da tutto, ma si tratta del momento più atteso dell’anno e di un’occasione gioiosa senza pari.

 

È un mese in cui, letteralmente, cambia la musica. Canzoni di attesa nei mesi precedenti e di congedo verso la sua fine, canzoni per la “Notte del Destino” (Laylat al-qadr), instancabili sessioni di recitazione coranica e, in alcune regioni, il canto e il tamburello del mesaharaty che sveglia ogni giorno i fedeli in occasione del suhur (il pasto notturno prima del digiuno durante la giornata).

 

Tra le canzoni più emblematiche di questa ricorrenza, vi presentiamo oggi l’egiziana Ramadan Gana (“È arrivato Ramadan”), scritta da Hussein Tantawy (d. 1986), musicata da Mahmoud El Sherif (m. 1990) e divenuta celebre nell’interpretazione (per un compenso di solo 6 ghinee) di Mohamed Abdel Muttalib (d. 1980).

 

Le parole semplici, quella melodia familiare e famigliare, il passaggio alla radio (dal 1943) e alla televisione egiziana (dal 1960) furono gli elementi che contribuirono alla diffusione di questo pezzo in tutto il mondo arabo.

 

Un videoclip del 1981 vi farà gustare la stessa gioia che si respira ancora oggi nelle strade del Cairo, e non solo.

 

Che il tarab di oggi possa essere quella commozione profonda prima di un evento intenso, ma gioioso!

 

[Qui tutte le puntate di T-arab; dopo il video il testo della canzone in italiano e arabo]

 

 

È arrivato Ramadan

 

È arrivato Ramadan, che gioia!

Dopo così tanto tempo lontano da noi!

Cantate e dite per tutto il mese

Cantate e dite:

 

Benvenuto Ramadan! È arrivato Ramadan,

Benvenuto Ramadan! Dì con noi

Benvenuto Ramadan! È arrivato Ramadan

Benvenuto Ramadan! Dì con noi

Benvenuto Ramadan! È arrivato Ramadan!

 

Sei andato via, lasciandoci, ma i nostri cuori restano con te!

Ci visiti una sola volta all’anno, ma noi ti attendiamo!

E ci prepariamo in tutto e per tutto per te!

Benvenuto Ramadan! È arrivato Ramadan!

 

Ritornello

 

Il giorno del tuo arrivo sei elegante come uno sposo!

Gioiamo e decoriamo con festoni di tutte le forme e i colori

Al tuo arrivo, suoniamo per te i tamburi, esultiamo e ti diciamo

Benvenuto Ramadan! È arrivato Ramadan!

 

Ritornello

 

O mesaharaty!

Suona il tuo tamburo sotto le nostre finestre

Suona e canta per noi fino all’alba!

E trasforma le mie notti in festa, per 30 notti dolci e belle!

Benvenuto Ramadan! È arrivato Ramadan!

 

Ritornello

 

 

رمضان جانا

 

رمضان جانا وفرحنا به

بعد غيابه وبقاله زمان

غنّوا وقولوا شهر بطوله

غنّوا وقولوا

 

أهلاً رمضان رمضان جانا

أهلاً رمضان قولوا معانا

أهلاً رمضان رمضان جانا

أهلاً رمضان قولوا معانا

أهلاً رمضان

رمضان جانا

 

بتغيب علينا وتهجرنا وقلوبنا معاك

وفى السنة مرّة تزورنا وبنستناك

من إمتى واحنا بنحسب لك ونوضّب لك ونرتّب لك

أهلاً رمضان جانا قولوا معانا

 

كروس

 

يوم رؤيتك لمّا تجينا زي العرسان

نفرح وننصب لك زينة أشكال وألوان

في الدخلة نبقى نطبّل لك ونهلّل لك آه ونقول لك

أهلاً رمضان جانا قولوا معانا

 

كروس

 

يا مسحراتي دقّلنا تحت الشباك

سمّعنا وافضل غنيلنا للفجر معاك

واعمل ليلاتي هلّيلة ثلاثين ليلة حلوة جميلة

أهلاً رمضان جانا قولوا معانا

 

كروس

 

 

Le opinioni espresse in questo articolo sono responsabilità degli autori e non riflettono necessariamente la posizione della Fondazione Internazionale Oasis
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Oasiscenter
Abbiamo bisogno di te

Dal 2004 lavoriamo per favorire la conoscenza reciproca tra cristiani e musulmani e studiamo il modo in cui essi vivono e interpretano le grandi sfide del mondo contemporaneo.

Chiediamo il contributo di chi, come te, ha a cuore la nostra missione, condivide i nostri valori e cerca approfondimenti seri ma accessibili sul mondo islamico e sui suoi rapporti con l’Occidente.

Il tuo aiuto è prezioso per garantire la continuità, la qualità e l’indipendenza del nostro lavoro. Grazie!

sostienici

tag