close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito
abbonati
Religione e società

Il salafismo in Gran Bretagna. Le ragioni di un successo

Protesta anti-salafita in Gran Bretagna [Shutterstock]

Con la sua pretesa di rappresentare una religiosità autentica, il salafismo esercita un fascino potente sulle giovani generazioni di musulmani europei, ai quali sembra in grado di offrire una certezza etica in un mondo confuso e in rapida trasformazione

Questo articolo è pubblicato in Oasis 28. Leggi il sommario

Ultimo aggiornamento: 27/11/2018 10:23:39

Con la sua pretesa di rappresentare una religiosità autentica e incontaminata, il salafismo esercita un fascino potente sulle giovani generazioni di musulmani europei, ai quali sembra in grado di offrire una certezza etica in un mondo confuso e in rapida trasformazione. L’esempio del Regno Unito mostra come si è diffusa questa interpretazione dell’Islam, di quali supporti internazionali abbia beneficiato e a quali correnti abbia dato vita.

 

 

A causa degli atti terroristici commessi da musulmani e ispirati da reti globali come al-Qaida e ISIS, nell’ultimo decennio i dibattiti sull’Islam in Europa sono stati dominati dalle preoccupazioni in materia di sicurezza. In particolare, gli islamisti politicizzati e i salafiti ultraconservatori sono stati collegati a questi movimenti internazionali, finendo al centro dell’attenzione politica e mediatica. Soprattutto il salafismo è stato accusato di fornire l’ideologia religiosa che motiva razionalmente la violenza terrorista. Questo articolo propone una breve panoramica sulla fede e sulle pratiche dei salafiti, e descrive la migrazione, l’insediamento e lo sviluppo del salafismo in Gran Bretagna e le sue possibili traiettorie future.

 

 

Un nuovo paradigma religioso

Nonostante la crescita della letteratura accademica al riguardo, il salafismo sembra disorientare analisti e commentatori, che hanno frainteso le sue sfumature religiose e le sue differenze interne[1]. Lo scenario è ulteriormente complicato dal fatto che alcuni salafiti propugnano la coesistenza pacifica, mentre altri impiegano la violenza per realizzare il cambiamento sociale. In ogni caso è importante riconoscere che il salafismo come paradigma religioso si è evoluto nel corso del tempo e che va letto nel contesto delle sue affermazioni teologiche e del suo sviluppo storico.

 

Il termine salafismo si riferisce a un sistema dottrinale interno all’Islam sunnita «fondato sugli insegnamenti puri e inalterati del Corano, della Sunna (tradizione profetica) e delle pratiche delle prime generazioni di musulmani (i Salaf[2]. La venerazione per questi musulmani delle origini si fonda sulla loro prossimità cronologica al periodo profetico, sulla loro religiosità esemplare e sul loro impegno nella prima espansione territoriale del potere islamico. Ciò ha portato alcuni eminenti teologi a suggerire l’esistenza di una relazione causale tra la fede dei “pii antenati” e il loro successo nel costituire i primi imperi islamici.

Se vuoi leggere l'articolo completo abbonati alla rivista Abbonati
oppure se sei abbonato Accedi

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Per approfondimenti e analisi abbonati alla nostra rivista semestrale