close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito

Privacy policy

Sostienici
Newsletter
Rivista

Rigenerare le istituzioni. Oltre la contestazione, contro la violenza

L’Occidente e il mondo musulmano sono scossi da movimenti di protesta che contestano radicalmente la situazione politica esistente, ma faticano ad avanzare proposte percorribili

Questo articolo è pubblicato in Oasis 19. Leggi il sommario

Ultimo aggiornamento: 15/10/2019 13:14:04

Oasis n. 19 è disponibile in libreria e online. È possibile abbonarsi.

 

EDITORIALE

 

Generativi, dunque liberi, Mauro Magatti

 

ATTUALITÀ

 

La voce dei profeti, Benoît Chantre

Usati per il potere e poi scartati, Georges Fahmi

L’alleanza inedita di Piazza Taksim, Ateş Altınordu

La dimenticanza di sé, radice della crisi, Sergio Belardinelli

Oltre le maglie della società civile, Michael Jennings

Il prezzo della hybris imperiale, Riccardo Redaelli

Il ritorno del jihad dopo la primavera, Joas Wagemakers

Quanti contendenti per un califfato senza confini, Cole Bunzel

Appello agli sciiti: integrati non egemoni, Ibrahim Shamseddine

Il Dio unico legittima la violenza? Pierangelo Sequeri

 

DOCUMENTI

 

Riforma: vita del popolo di Dio in cammino, Gabriel Richi Alberti

Quattro passi per diventare un popolo, S.S. Francesco 

Una Chiesa diversa, non un’altra Chiesa, Yves-Marie-Joseph Congar

All’origine dell’ambiguità del riformismo, Martino Diez

«Iddio è Colui che la sua meta sempre raggiunge», Muhammad ‘Abduh

 

INCONTRI

 

Pur imperfetta e frammentata, l’Unione rilancia, Intervista a Martin Schulz a cura di Maria Laura Conte

 

REPORTAGE

 

Incagliata nella storia ma resiliente, Sarajevo è viva, Maria Laura Conte

 

CONTRIBUTI

 

Invito discreto ad entrare nel “giardino segreto”,  Conversazione con André Miquel

«Dio non è grato a chi non è grato agli altri», Ida Zilio Grandi

Tre contraenti per un unico patto, Michael Lecker

I segni distintivi del profilo bosgnacco, Fikret Karčić

 

RECENSIONI

 

Quell’irriducibile diversità della realtàJean Duchesne

Costituzionalismo e secolarismo, nesso obbligato? Andrea Pin

Quell’irriducibile diversità della realtà, Michele Brignone

I militanti che lacerano il cuore sunnita, Chiara Pellegrino

Pluralismo femminile in Arabia Saudita, Elena Maestri

La possente banalità del bene, Emma Neri

 

IMMAGINI

 

Sana’a, la Venezia araba da salvare, Massimo Khairallah

 

COLOPHON

 

Rivista semestrale della Fondazione Internazionale Oasis

Anno X, Numero 19, giugno 2014

 

Viale Ancona 26, 30172 Venezia

P.za San Giorgio 2, 20123 Milano

Tel. +39 0415312100 - +39 0238609700

oasis@fondazioneoasis.org

 

Direttore Responsabile

Maria Laura Conte

 

Responsabile scientifico

Martino Diez

 

Caporedattore

Michele Brignone

 

Redazione

Chiara Pellegrino

 

Consulenti editoriali: Rifaat Bader, Marco Bardazzi, Bernardo Cervellera, Roberto Donadoni, Camille Eid, Rafic Greiche, Claudio Lurati, Dino Pistolato

 

Progetto grafico: Anna Wawrzyniak Maoloni

Impaginazione: Anna Wawrzyniak Maoloni, Alessandro Bellucci [arabo e urdu]

 

Traduzione francese: Viviane Dutaut Ceccarelli, Claire Perfumo

Traduzione inglese: Catharine De Rienzo, Matthew Fforde

Traduzione araba: François Eid, Nadjia Kebour

Traduzione urdu: Mobeen Shahid

 

Registrazione

Tribunale di Venezia n.1498 del 10/12/2004

Prezzo di copertina €15,00 [estero €19,00]

 

Diffusione abbonamenti e numeri arretrati: oasis@fondazioneoasis.org +39 02.38609700

Abbonamento annuale €25,00 [estero €35,00]

Abbonamento triennale €65,00 [estero €85,00]

Copia singola arretrata €20,00 [estero €25,00]

 

Stampato da

Mediagraf S.p.A. Viale della Navigazione Interna, 89, 35027 Noventa Padovana (Padova), Italia

Tel. +39 049 8991511

Fax +39 049 8991501

 

Distribuzione

RCS Libri

Tel. +39 02 95240850-51/52/53

ISSN 2037-1454

 

OASIS è una rivista transdisciplinare, di informazione culturale aperta a contributi di cattolici e non cattolici. Le opinioni liberamente espresse dagli autori degli articoli qui pubblicati non rispecchiano necessariamente gli orientamenti dottrinali della Fondazione Internazionale Oasis e vanno quindi considerate di esclusiva responsabilità di ciascun collaboratore.

Oasiscenter
Abbiamo bisogno di te

Dal 2004 lavoriamo per favorire la conoscenza reciproca tra cristiani e musulmani e studiamo il modo in cui essi vivono e intrepretano le grandi sfide del mondo contemporaneo.

Chiediamo il contributo di chi, come te, ha a cuore la nostra missione, condivide i nostri valori e cerca approfondimenti seri ma accessibili sul mondo islamico e sui suoi rapporti con l’Occidente.

Il tuo aiuto è prezioso per garantire la continuità, la qualità e l’indipendenza del nostro lavoro. Grazie!

sostienici

tag