close_menu
close-popup
image-popup

Lingue disponibili:
close-popup
Paypal
Carta di credito

Privacy policy

Sostienici
Newsletter
Rivista

Libertà e verità camminano insieme

Laicità e appartenenza religiosa sono contenute nelle proposte educative provenienti dalle tradizioni culturali occidentali e orientali

Questo articolo è pubblicato in Oasis 12. Leggi il sommario

Ultimo aggiornamento: 10/06/2019 12:11:41

EDITORIALE

 

Educazione come paideia. Una proposta per il nostro tempo, Angelo Scola

 

ATTUALITÀ

 

Cittadino, comunità, Stato. Per una critica della ragione moderna, Jean-Marie Lustiger

Dopo la stagione dell’isolamento diritto e religione tornano alleati, John Witte Jr.

Quanta confusione nella falsa lotta tra credenti e non credenti, Iain Benson

Alla scuola del “fare con” si mette in pratica la logica del desiderio, Paolo Gomarasca

I sistemi di istruzione nell’Europa del pluralismo, Paolo Cavana

Dalle madrasse del Medio Evo all’urto della globalizzazione, Robert W. Hefner

I nuovi predicatori arrivano via satellite, Ridwan Al-Sayyid

La complessa eredità della prima generazione, Abdullah Sahin

Il sistema che vuole far convivere le differenze, Antoine Messarra

Quando i deformatori salgono in cattedra, Hani Fahs

Decalogo per imparare la fiducia nel Creatore, Mohamed Samaha

I mille fuochi accesi nella polveriera delle identità, Ashgar Ali Engineer

 

DOCUMENTI

 

L’ora della coscienza nel tempo dei falsi idoli, Stratford Caldecott

Dio esce da se stesso, inizia la grande avventura, S.S. Papa Benedetto XVI

Fondamenti etici della vita civile, una sfida per le democrazie, S.S. Papa Benedetto XVI

Quella voce divina che abita in noi, John Henry Newman

Il duplice cammino della perfezione, Ahmad Ibn Muhammad Miskawayh

 

INCONTRI

 

“Non ho altro scopo che piacere a Dio e diffondere il Suo nome in ogni angolo del mondo”, Fethullan Gülen

 

REPORTAGE

 

L’avanzata dell’anglo-Islam, Elisabetta Del Soldato

 

CONTRIBUTI

 

La religione come un assoluto politico, Massimo Borghesi

Noi, i figli della migliore comunità, Dominique Avon

Protezione o punizione: regole per i dhimmi, Mohamed Haddad

Il tenace esploratore della profondità orientale, Maurice Borrmans

 

 

RECENSIONI

 

Occidente distaccato e vittorioso, Paolo Gomarasca

Quale educazione per la democrazia, Paolo Monti

Identikit del cittadino morale, Andrea Pin

In Europa Dio si insegna così, Paolo Terenzi

Monoteismo e ateismo allo specchio, Marco Da Ponte

In attesa del compimento del destino ecco buone ragioni per parlare di preti, Emma Neri

 

IL SERVIZIO FOTOGRAFICO

 

I tanti volti dell’unità della Chiesa, Martino Diez

 

COLOPHON

 

Rivista semestrale della Fondazione Internazionale Oasis

Studium Generale Marcianum

Anno VI, Numero 12, dicembre 2010

Dorsoduro, 1, 30123 Venezia tel. +39 041 5312100

www.oasiscenter.eu ~ oasis@fondazioneoasis.org

 

Direttore Responsabile Roberto Fontolan

Caporedattore Martino Diez

Consulenti Editoriali Marco Bardazzi Bernardo Cervellera Roberto Donadoni Camille Eid

Progetto grafico Anna Wawrzyniak Maoloni

Impaginazione Anna Wawrzyniak Maoloni Alessandro Bellucci [arabo e urdu]

Redazione Fondazione Internazionale Oasis Tel: +39 041 5312100

Organizzazione Michele Brignone Meriem Senous T

raduzione francese Martine Gilsoul Claire Perfumo Lidia Campagnano [dal francese]

Traduzione inglese Victoria Bailes Matthew Fforde

Traduzione araba François Eid

Traduzione urdu Mobeen Shahid

 

Registrazione Tribunale di Venezia n.1498 del 10/12/2004

Prezzo di copertina e15,00

Diffusione abbonamenti e numeri arretrati: oasis@fondazioneoasis.org

 

Stampato da Mediagraf S.p.A. Viale della Navigazione Interna, 89 35027 Noventa Padovana (Padova) Italia Tel. +39 049 8991511 Fax +39 049 8991501  

 

Comitato Promotore: Card. Angelo Scola, Patriarca di Venezia, Gran Cancelliere della Fondazione Studium Generale Marcianum Card. Philippe Barbarin, Arcivescovo di Lione Card. Josip Bozanić, Arcivescovo di Zagabria Card. Péter Erdő, Arcivescovo di Budapest Card. Christoph Schönborn, Arcivescovo di Vienna S.B.Mons. Fouad Twal, Patriarca di Gerusalemme S.E.Mons. Jean-Clément Jeanbart, Arcivescovo di Aleppo dei Melkiti S.E.Mons. Maroun Lahham, Arcivescovo di Tunisi S.E.Mons. Fco. Javier Martínez, Arcivescovo di Granada S.E.Mons. Paul Mounged El-Hachem, Nunzio Apostolico Emerito in Bahrain, Kuwait, Qatar, Yemen S.E.Mons. Joseph Powathil, Arcivescovo Emerito di Changanacherry S.E.Mons. Henri Teissier, Arcivescovo Emerito di Algeri S.E.Mons. Anthony T. Lobo, Vescovo Emerito di Islamabad S.E.Mons. Camillo Ballin, Vicario Apostolico del Kuwait S.E.Mons. Paul Hinder, Vicario Apostolico d’Arabia

 

Comitato Scientifico: Joaquín Alliende Carl Anderson Gianni Bernardi Francesco Botturi Rémi Brague Paolo Branca Michele Brignone Stratford Caldecott Maria Laura Conte Angelika Diekmann Axel Diekmann Martino Diez Jean-Paul Durand Brian E. Ferme Francesco Follo José Andrés Gallego Paolo Gomarasca Henri Hude Samir Khalil Samir Nikolaus Lobkowicz Claudio Lurati Cesare Mirabelli Ignazio Musu Andrea Pacini Jean-Jacques Pérennèss Andrea Pin Dino Pistolato Javier Prades López Gabriel Richi Alberti Giovanna Rossi Giovanni Salmeri Giuseppe Scattolin Franz Magnis-Suseno Paolo Terenzi Boghos Levon Zekiyan  

 

Oasis è una rivista a carattere non specialistico,di informazione culturale aperta a contributi di cattolici e non cattolici. Le opinioni liberamente espresse dagli autori degli articoli qui pubblicati non rispecchiano necessariamente gli orientamenti dottrinali della Fondazione Internazionale Oasis e vanno quindi considerate di esclusiva  responsabilità di ciascun collaboratore.

Oasiscenter
Abbiamo bisogno di te

Dal 2004 lavoriamo per favorire la conoscenza reciproca tra cristiani e musulmani e studiamo il modo in cui essi vivono e intrepretano le grandi sfide del mondo contemporaneo.

Chiediamo il contributo di chi, come te, ha a cuore la nostra missione, condivide i nostri valori e cerca approfondimenti seri ma accessibili sul mondo islamico e sui suoi rapporti con l’Occidente.

Il tuo aiuto è prezioso per garantire la continuità, la qualità e l’indipendenza del nostro lavoro. Grazie!

sostienici

tag